Ultima ora...



Ancora una fumata nera stasera dopo l'incontro in Apran sul CCPL di settore. L'ultima invenzione...condizionare il passaggio da una posizione economica all'altra del personale a una sorta di valutazione. Questo atteggiamento è indice di una scarsa considerazione del personale interessato dal rinnovo di questo contratto, lesivo della dignità del lavoro. Il riconoscimento del lavoro svolto è un diritto, sancito anche dall'attuale normativa provinciale, benché inadeguata, poiché non prevede l'automatismo nella progressione, cosa chiesta più volte da Cisl Scuola oltre che da Flc Cgil e Satos. Stiamo preparando un comunicato che vi faremo avere presto. Non escludiamo la mobilitazione generale se l'Apran dovesse continuare con questo atteggiamento. L'impugnazione da parte della Corte dei Conti è frutto di una presa di posizione politica dello Stato nei confronti della Giunta, l'Apran non ha il coraggio di assumersi la responsabilità di chiudere il contratto così com'era stato pensato insieme alle Delegazioni dei Sindacati.