Incontro Cisl Scuola con i candidati alle prossime elezioni sul tema Scuola

pubblicato 9 ott 2018, 08:41 da CISL Scuola
«Oggi il personale scolastico trentino chiede che si dia seguito alla stabilizzazione dei contratti in tutto il settore: questo il bisogno principale», Stefania Galli, segretario Generale Cisl Scuola del Trentino. L'occasione è stata, nella serata di venerdì 5 ottobre, la tavola rotonda organizzata dalla Cisl Scuola «per far incontrare il personale della scuola e i candidati alle prossime elezioni provinciali».

Presenti all'incontro rappresentanti del «mondo della scuola a tutto tondo: privato, paritario e statale», che hanno dialogato con il governatore della Provincia di Trento e candidato presidente per il Patt. Ugo Rossi, Manuela Bottamedi di Forza Italia, Gianni Festini Brosa della Lega, Paolo Sfredda di Futura 2018 e Rudi Tranquillini del Movimento 5 Stelle. A coordinare lincontro Gabriele Biancardi
Primo tra i temi toccati nella tavola rotonda il precariato nel mondo scolastico, seguito dal trilinguismo, la condizione degli operatori provenienti dalle cooperative sociali che si occupano di Bes («Bisogni educativi speciali»), l'esternalizzazione dei servizi e le differenze salariali tra pubblico e privato, la Formazione Professionale e le scuole paritarie, la scuola dell
infanzia provinciale ed equiparata, le richieste normative che ricadono sulle segreterie scolastiche

«Gli insegnanti nello specifico vogliono anche capire cosa richiede lo stato, quali i titoli necessari per diventare un docente di ruolo - precisa Galli -; un tema quanto mai importante visto che, nonostante le immissioni in ruolo degli ultimi anni, il precariato nella scuola resta tra i più alti». Altro tema caro alla Cisl Scuola «Il benessere nella scuola oggi non è più così scontato – riprende Galli – vuoi per il risultato dellapplicazione della Legge Fornero” vuoi perché troppo spesso il personale ha la percezione di essere solo. Su questo versante gli assessorati dovranno maggiormente collaborare, per dare giuste risposte alle persone in difficoltà e allutenza scolastica

In vista delle prossimi elezioni?? come cittadina mi chiedo a cosa porterà la confusione degli ultimi due mesi. Gli elettori assumeranno scelte consapevoli? Di "pancia"? O non le prenderanno per nulla?».



Comments